Fotocamere Subacquee

Guida alla scelta della migliore fotocamera per chi vuole fare foto in acqua.

Fotocamera Subaquea

Per passione, per hobby o per mestiere: queste sono le tre motivazioni per le quali può succedere di dover cattare fotografie ad alcuni metri sotto il livello del mare.

È chiaro che, in questi casi, la fotocamera deve essere specifica, di tipi subacqueo, ed è importante avere le idee ben chiare quando di procede all’acquisto poiché si rischierebbe di comprare o un dispositivo che non ha le caratteristiche tecniche corrette per l‘utilizzo che se ne vuol fare, oppure una macchina molto costosa, convinti che abbia tutte le specifiche per qualsivoglia funzione, mentre non sempre la realtà è questa.

Proviamo a capire meglio quali sono le caratteristiche principali che deve avere una fotocamera a prova di immersione, sapendo comunque, di base, che sott’acqua la visione del mondo intorno a noi cambia, la percezione ottica si riduce e i movimenti sono rallentati, specie se indossiamo una muta: ecco perché, i principali brand, cercano di rendere i comandi facilmente accessibili, ed inoltre, altro elemento fondamentale, l’impugnatura deve essere ergonomica, al fine di garantire un’ottima presa in acqua.

Anche per quanto riguarda i pulsanti, ci sono regole pratiche di cui le case costruttrici tengono conto, e cioè devono essere al minimo e facilmente programmabili, per avere sempre e in maniera immediata solo le funzioni che interessano in quel momento. Alcuni modelli, poi, sono dotati anche della funzione di blocco, che impedisce di cancellare inavvertitamente le foto già scattate.

Non si dovrà assolutamente sottovalutare, poi, l’autonomia di funzionamento, poiché è ovvio che, sottacqua, non ci sarà certo la possibilità di ricaricare o cambiare le batterie! Per questo motivo, si consiglia di scegliere una macchina in grado di scattare circa 200/300 foto con una sola carica, o comunque sarà una buona norma quella di regolarsi sulla quantità di immagini che abitualmente si produce in un singolo sito.

Possiamo raggruppare in 4 gruppi le caratteristiche più rilevanti per questo genere di apparecchi, a partire dalla resistenza, intendendo principalmente alla profondità ma anche agli urti, agli sbalzi di temperatura, alla polvere; a seguire importantissima è l’ergonomia, vale a dire la maneggevolezza, l’ingombro e il suo peso. La terza specifica è indubbiamente la qualità fotografica, che riguarda il sensore, l’obiettivo, il bilanciamento del bianco, il display e buon ultimo le batterie. Al termine dell’elenco, la quarta caratteristica è la semplicità di utilizzo.

Partiamo quindi dalla resistenza, forse la più rilevante: ecco perché sono quindi molto importanti i materiali di cui è costituita, e che garantiscono, oltre tutto, la tenuta stagna e la leggerezza.
Il materiale più utilizzato è senza dubbio la plastica, ma nei modelli più performanti e più costosi viene anche usato l’alluminio. Tali componenti resistono alla pressione dell’acqua, la quale aumenta con l’aumentare della profondità. Le chiusure devono quindi essere tutte ermetiche ed aprirsi soltanto mediante il comando di sblocco, al fine di evitare infiltrazioni di acqua.
Questo tipo di fotocamera è costruito per resistere a diverse profondità: in linea di massima, gli apparecchi sono tarati per immersioni fino a 3 o 5 metri di profondità, e i medi arrivano fino ai 15 mt. E’ bene sapere, però, che esistono anche fotocamere che raggiungono i 60 metri.

E il prezzo è inversamente proporzionale alla discesa della profondità… poiché i costi sono rilevati in base alla tenuta stagna e perciò alla capacità di immersione delle macchine. Di altrettanta importanza è anche la resistenza alle basse temperature poiché man mano si scende negli abissi, l’acqua è più fredda. Pertanto, al fine di evitare malfunzionamenti dovuti al gelo, è meglio optare per una fotocamera tarata per resistere alle temperature rigide. Di regola, modelli di fascia medio/alta resistono fino a -10°C, e ciò può essere utile anche per fotografare sulla neve, non essendo, il fattore acqua, determinante per l’utilizzo di queste fotocamere così sofisticate. C’è poi da considerare anche la resistenza agli urti: la maggior parte delle fotocamere digitali subacquee resistono a cadute da 1,5 metri; alcune anche da 2 metri.

Passiamo all’ergonomia: sappiamo che muoversi in un elemento come l’acqua non è certo né agevole né facile, e quindi a maggior ragione scattare una foto in quelle condizioni può diventare complicato, per trovare la giusta posizione, fermarsi, provare l’angolo di ripresa migliore per portare a casa il tuo scatto, insomma…un’impresa. In questa situazione, può sicuramente aiutare avere una digitale subacquea poco ingombrante e il più possibile leggera, maneggevole e di dimensioni e peso ridotti, e permettere di raggiungere facilmente tutti i principali comandi.

Vediamo ora le caratteristiche tecniche necessarie per avere una macchina perfetta: i sensori delle compatte sono di solito piccoli (1/2.3″), e non rendono certo al meglio in condizioni di luce scarsa, come in profondità, persino già a due metri sotto la superficie del mare. L’ideale, per scattare foto in quelle condizioni, sarebbe un sensore retroilluminato, che può aiutare in condizioni di poca illuminazione.
Per quanto riguarda l’obiettivo, ottimo uno particolarmente sensibile alla luce (meglio f/2.8), perché più si scende in profondità, e più la luce del sole scarseggia: nella maggior parte delle fotocamere subacquee, troviamo una apertura di diaframma massima pari a f/3.3. Se poi parliamo di tipologia di obiettivo, è preferibile un grandangolo, perché per le foto sottacqua è meglio avvicinarsi il più possibile al soggetto, ovviamente quando è possibile. Molto importante è anche la funzione Macro, per potersi avvicinare al soggetto e mettere a fuoco a distanze minime.

La batteria deve essere abbastanza resistente da non abbandonare sul più bello:  quanto meno, deve garantire un’autonomia di almeno 300 scatti ed inoltre ricaricarsi in tempi brevi.

Prima di vedere le caratteristiche ideali del display, unitamente all’importanza della semplicità di utilizzo, vediamo alcuni suggerimenti sulle macchine subacquee più vendute su Amazon:

Victure Action Cam Full HD 1080P 12MP Impermeabile Sport Action Camera 1050mAh Batterie 170°Grandangolare 20+ Kit Accessori

Con una risoluzione di 1080 video e fotocamera da 12 megapixel, questa videocamera “di azione” consente di registrare video e scattare fotografie di alta qualità. Viene fornita con una batteria da 1050mAh per una lunga durata fino a 1 ora circa dopo una carica completa. Cassa impermeabile che consente un'immersione profonda di 30 mt, ideale per attività in acqua o sulla neve. Dotata di molte funzioni come HDMI, USB, uscita video AV. Prezzo Amazon € 39,99, IVA compresa

 

Action Cam, WiMiUS Fotocamera Subacquea 4k HD 16MP Action Camera WIFI, Videocamera Impermeabile con Telecomando 2.4G + 2 Batterie + 25 accessori (Nero)

Macchina fra le più vendute, supporta diversi formati di registrazione video: 4K / 2.7K / 1080P / 720P; Obiettivo grandangolare da 16 megapixel a 170°. Completa di 2 batterie, in modo da poterne caricare una durante l’utilizzo dell’altra. Accessori vari, e custodia impermeabile, grazie alla quale è possibile immergersi fino a 131ft senza preoccupazione. Schermo LCD da 2.0 pollici, per visualizzare in anteprima e riprodurre ciò che è stato registrato. App per la gestione da smartphone. Prezzo Amazon € 55,38.

 

DBPOWER® EX5000 Originale Versione WIFI 14MP FHD Sport Action Camera Impermeabile con 2 batterie e kit accessory inclusi (Nero)

Display LCD 2.0 Pollici HD, sensore 14MP Pansonic CMOS con angolo lente di 170°, perfetto per riprese e foto strepitose; 2 batterie dalla lunga durata, per riprendere senza timore di rimanere all’improvviso senza carica. Supporto diretto per schede microSD fino a 32GB, 8 ore di registrazione video in 720p e 5 ore in 1080p. Modulo WIFI integrato. Scaricando la App, potrete visionare immagini e video direttamente sui dispositivi Android o iOS. Ottimo rapporto qualità/prezzo, su Amazon a € 49,99, IVA compresa e spedizione gratuita.

 

WiFi Action Cam,CrazyFire 4K Sportiva Impermeabile Camera, Ultra HD 16MP Videocamera, Sport Camera con 170° Grandangolare 2.0 Pollici due 900mAh Batterie e Kit Accessori con Pacchetto Portatile

Venduta con una custodia resistente all'acqua, che garantisce protezione fino a 98 piedi (30 metri), è l’ideale per scattare foto e video in sport acquatici.. 4K Ultra-HD Definizione: 30fps video fluidi e chiari, e 16MP per foto. WiFi Integrato e APP gratuita. L’obiettivo a grandangolo di 170 ° consente una rapida e precisa acquisizione del movimento, visualizza più paesaggi da un campo di visione più ampio. La batteria al litio ricaricabile consente un video da 1080p di 90 minuti continui e il tempo di ricarica richiede solo 2,5 ore. Prezzo su Amazon € 45,99.

 

CAMKONG 4K Action Cam WIFI Sport Camera con Custodia Impermeabile 20 MP 170° Grandangolare 2.0 Pollici due 1350mAh Batterie

Consente di registrare video 4K professionali e scattare foto a 20MP, circa 4 volte la risoluzione delle fotocamere HD tradizionali! E’ dotata di 2 batterie ricaricabili 1350mAh, e ognuna ha un 30% di potenza supplementare rispetto ad una batteria da 1050mAh. Progettata per resistere ad ambienti estremi, durevole ed impermeabile fino a 30 metri, è ideale per gli sport d’acqua. È dotata di una serie di accessori gratuiti che è possibile utilizzare per adattare la fotocamera ad un'ampia varietà di attività all'aperto. WIFI incorporato e App per Android e iOS. Garanzia di 18 mesi. Su Amazon è in vendita a € 79,99, sempre IVA compresa.

Ora che abbiamo visto qualche indicazione sulle macchine più vendute, ultimiamo la descrizione delle caratteristiche tecniche, riprendendo dal display che, ovviamente, più è grande e meglio è, poiché una visualizzazione ampia rappresenta già di per sé un vantaggio e un ottimo requisito, oltre al fatto che deve essere antiriflesso. L’ideale consigliato è un display da 3″, a scelta fra la tipologia “LCD” (la maggior parte delle fotocamere subacquee hanno un display LCD, non il massimo per vedere le immagini sotto la luce forte del sole, ed è importante che sia retro-illuminato, per permettere di veder la foto anche sott’acqua), oppure “OLED”, senz’altro migliori come visualizzazione e con un consumo più ridotto di batteria, ma inevitabilmente più cari, che portano quindi ad un aumento del prezzo totale della fotocamera.

Ed infine, uno dei requisiti essenziali: può sembrare una sciocchezza ma, soprattutto in acqua, è fondamentale la semplicità, per facilitare l’utilizzo, la digitazione dei comandi e l’intuizione di come disporne. Solo così ci si potrà concentrare solo su pesci e coralli, da mostrare in fotografie come trofei.